martedì 17 gennaio 2017

Modello Organizzativo ex DLgs 231: I principali vantaggi



I principali vantaggi di adottare un Modello Organizzativo ex DLgs 231 sono più palpabili quando si deve:
  1. Accedere a bandi di gara della P.A. e acquisire nuovi clienti;
  2. Accrescere la protezione dei soggetti in posizione apicale;
  3. Attribuire e limitare i poteri dei ruoli funzionari; 
  4.  Garantire un’adeguata protezione della Società rispetto ai reati previsti dal Decreto 231;
  5. Organizzare in modo strutturato i processi aziendali e facilitare la comunicazione aziendale;
  6. Responsabilizzare/proteggere i dipendenti ed ottenere un efficace rispetto delle regole
Per  ottenere un preventivo dei costi della consulenza per l’adozione di un Mog231, per iscrizione ai corsi che organizziamo su questo argomento e per partecipazione ai seminari informativi di approfondimento sulle linee guida dell’Anac e sul Dgr 2120 emesso dalla Regione Veneto chiamare il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it.


L'INAIL pubblica il modello OT24/2017 per la riduzione del tasso medio di tariffa INAIL per il 2017.

MODI S.r.l. di Mestre e Spinea Venezia avvisa le aziende che l'INAIL ha pubblicato il nuovo modello OT24/2017 per le istanze che verranno inoltrate nel 2017 in relazione agli interventi migliorativi nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro adottati dalle aziende nel 2016. Il modello è destinato alle imprese che intendono presentare istanze di riduzione del tasso medio di tariffa per interventi di prevenzione, dopo il primo biennio di attività. L'”oscillazione per prevenzione” riduce il tasso di premio applicabile all’azienda, determinando un risparmio sul premio dovuto all’Inail. In base al decreto ministeriale 3 marzo 2015, che ha sostituito l’articolo 24 decreto ministeriale 12 dicembre 2000, la riduzione di tasso è riconosciuta in misura fissa, in relazione al numero dei lavoratori/anno del periodo: 
  • Fino a 10 lavoratori/anno la riduzione è del 28% 
  • Da 11 a 50 lavoratori/anno la riduzione è del 18% 
  • Da 51 a 200 lavoratori/anno la riduzione è del 10% 
  • Oltre i 200 lavoratori/anno la riduzione è del 5% 
Potranno beneficiarne, su domanda, tutte le aziende in possesso dei requisiti per il rilascio della regolarità contributiva ed assicurativa ed in regola con le disposizioni obbligatorie in materia di prevenzione infortuni e di igiene del lavoro e che abbiano effettuato interventi di miglioramento nel campo della prevenzione degli infortuni e igiene del lavoro. A differenza dello scorso anno, le misure utili per la presentazione della domanda sono state modificate, soprattutto in relazione al loro peso (“punteggio”) e, cosa ancora più significativa, è stato introdotto un diverso peso a seconda del tipo di azienda ovvero del suo settore produttivo. Le misure sono classificate come:
  • TG: Trasversale Generale (può essere realizzato su tutti i settori produttivi e produce effetti su tutte le PAT della ditta);
  • T: Trasversale (può essere realizzato su tutti i settori produttivi ma non necessariamente attuato in tutte le PAT della ditta);
  • SG: Settoriale Generale (può essere realizzato solo in alcuni settori e produce effetti su tutte le PAT);
  • S: Settoriale (il punteggio varia in funzione dei settori e può essere attuato non necessariamente in tutte le PAT). 
Altre invece sono siglate come GG+num o G+num e sono misure pesate diversamente per Grande gruppo o Gruppo di Tariffa dei premi Inail. La riduzione riconosciuta dall’Inail opera solo per l’anno nel quale è stata presentata la domanda ed è applicata dall’azienda stessa, in sede di regolazione del premio assicurativo dovuto per lo stesso anno. La scadenza per l’invio telematico è il 28 febbraio 2017.

Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modi@modiq.it


lunedì 16 gennaio 2017

"Testo Unico per la Sicurezza" secondo l'articolo 30 del Dlgs 81/08

L’articolo 30 del D.Lgs. 81/08 detto anche "Testo Unico per la Sicurezza" suggerisce di implementare un modello di organizzazione e di gestione secondo il D.Lgs. 231/01; per avere valore esimente, tale modello “deve” assicurare sistemi di gestione che, come affermato al comma 5, se “…definiti conformemente alle Linee guida UNI-INAIL per un sistema di gestione della salute e sicurezza sul lavoro (SGSL) del 28 settembre 2001 o al British Standard OHSAS 18001:2007 si presumono conformi ai requisiti …”.  
Il Modello Organizzativo 231/2001 rappresenta il mezzo con cui dimostrare la propria diligenza organizzativa, premiata con l'esimente, ovvero con la non applicazione, o riduzione, delle pesanti sanzioni previste dalla legge.

"...l'Ente non risponde del reato commesso se prova che l'organo dirigente ha adottato ed efficacemente attuato, prima della commissione del fatto, modelli di organizzazione e di gestione idonei
 
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it


venerdì 13 gennaio 2017

Consulenza per adeguamento alla UNI EN ISO 14001:2015 relativa all'ambiente

AGGIORNAMENTO DOCUMENTAZIONE NORMA UNI EN ISO 14001:2015 CHE RITIRA E SOSTITUISCE LA UNI EN ISO 14001:2004 

Disponibile in lingua italiana la norma UNI EN ISO 14001:2015, che ritira e sostituisce la UNI EN ISO 14001:2004, sui requisiti e guida per l'uso in materia di sistemi di gestione ambientale. La nuova versione presenta altri miglioramenti chiave: un più rilevante coinvolgimento della leadership, un maggiore allineamento con la direzione strategica, un miglioramento della performance ambientale con particolare accento sulle iniziative proattive, una comunicazione più efficace guidata da una strategia comunicativa e un approccio al ciclo di vita che considera ogni fase di un prodotto o di un servizio, dallo sviluppo a fine vita.

Informiamo che collegandosi al sito dell’UNI e contattando il settore vendite, si può acquistare la norma UNI EN ISO 14001:2015 “Sistemi di gestione ambientale - Requisiti e guida per l'uso”. Maurizio Billi e lo Staff MODI® si propone alle aziende già certificate ISO 14001 per l’adeguamento del loro sistema all’edizione del 2015 e alle aziende non ancora certificate per l’implementazione di un nuovo Sistema di Gestione Ambientale a norma UNI EN ISO 14001:2015.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero verde 800300333 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it

DALL’INAIL OLTRE 244 MILIONI DI EURO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO



Pubblicato a fine anno 2016 il nuovo bando ISI per sostenere le imprese che intendono realizzare progetti di miglioramento dei livelli di salute e sicurezza nei luoghi di lavoro.
Sono ammessi a contributo:
1. Progetti di investimento; 
2. Progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale; 
3. Progetti di bonifica da materiali contenenti amianto; 
4. Progetti per micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività.
I destinatari del bando sono le imprese, anche individuali, iscritte alla Camera di Commercio Industria, Artigianato ed Agricoltura. Sono escluse quelle che erano già state ammesse a contributo con gli Avvisi Inail 2012, 2013, 2014 e 2015. 
Le imprese potranno presentare un solo progetto e per una sola unità produttiva su tutto il territorio nazionale. I fondi a disposizione, pari a circa 244 milioni di euro, sono ripartiti in budget regionali e il contributo erogato è pari al 65% delle spese sostenute per la realizzazione del progetto, per un massimo di 130.000 euro (50.000 euro per i progetti di cui al punto 4). 
La partecipazione al bando prevede tre fasi successive: inserimento online del progetto, inserimento del codice identificativo e invio del codice identificativo (click-day). Dal 19/04/2017 al 5/06/2017, le aziende interessate a partecipare e registrate nel portale Inail, avranno a disposizione un’applicazione per la compilazione on line della domanda, che consentirà di effettuare simulazioni per verificare il raggiungimento del punteggio “soglia” di ammissibilità e salvare la domanda inserita. 
A partire dal 12/06/2017 inizierà la seconda fase: le imprese che hanno raggiunto la soglia minima di ammissibilità e salvato la domanda potranno accedere nuovamente alla procedura informatica ed effettuare il download del proprio codice identificativo. 
Nella terza e ultima fase, denominata click-day, le imprese potranno inviare attraverso lo sportello informatico la domanda di ammissione al contributo, utilizzando il codice identificativo attribuito. I contributi sono a fondo perduto e vengono assegnati fino all’esaurimento delle risorse disponibili, secondo l’ordine cronologico di invio della domanda. 
MODI S.r.l. fornisce assistenza alle Aziende relativamente ai progetti per l’adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale sia nella fase di ottenimento del finanziamento che di realizzazione dei progetti finanziati.
Per consulenze, iscrizione ai corsi e partecipazione ai seminari chiamare il numero 0415412700 o visitate i nostri siti www.mog231.it; www.modiq.it, www.consulenzasicurezzaveneto.it e www.corsionlineitalia.it. E-mail MODI NETWORK modisq@tin.it






OLTRE 244 MILIONI DI EURO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO....continua a leggere su https://www.modiq.it/

OLTRE 244 MILIONI DI EURO PER IL MIGLIORAMENTO DELLA SALUTE E SICUREZZA NEI LUOGHI DI LAVORO....continua a leggere su https://www.modiq.it/

giovedì 12 gennaio 2017

Consulenze riguardanti un sistema di gestione qualità ISO 9001:15 e ISO 14001:15


Lo staff di Consulenti di Organizzazione aziendale della Società MODI SRL con sedi in Mestre e Spinea Venezia  accompagnano l’Azienda Cliente durante tutto il percorso che va dalla prima fase (Analisi Ambientale Iniziale), sino all’ottenimento della certificazione ISO 14001:2015

Fasi di realizzazione di un progetto ISO 14001:2015

Analisi Ambientale Iniziale
è rivolta a classificare gli aspetti ambientali dell’Azienda, gli impatti ambientali derivanti dagli aspetti, la loro significatività e tutte le leggi, i regolamenti e le altre prescrizioni legali applicabili. Il risultato di tale attività è il documento “Analisi Ambientale Iniziale” con allegato il registro degli effetti ambientali. L’Analisi Ambientale Iniziale è l’elemento di partenza necessario per il successivo sviluppo dell’impianto documentale del Sistema di Gestione Ambientale.

Attuazione del Progetto
è la fase di attuazione operativa del Sistema di Gestione Ambientale. Attraverso una serie di incontri tra esperti in consulenza della MODI e il Responsabile della Direzione che farà intervenire, quando necessario, il personale dell’Azienda che verrà di volta in volta ritenuto più idoneo allo sviluppo degli argomenti specifici, viene realizzata la documentazione prevista e, di pari passo, vengono applicate le procedure ad essa connesse

Audit finale e assistenza in fase di certificazione
dopo il completamento dell’impianto documentale e la sua applicazione operativa, viene eseguito un audit finale che precede la verifica dell’organismo di certificazione. Oltre alla rilevazione di eventuali elementi critici, l’audit finale permette di qualificare il personale interno dell’Azienda per l’esecuzione degli audit del Sistema di Gestione Ambientale. Il progetto si conclude con l’affiancamento e l’assistenza al personale dell’Azienda durante le varie sessioni di verifica da parte dell’organismo di certificazione.

Per un primo contattato telefonare al numero verde 800300333 per un check-up iniziale gratuito. In sede d’incontro verranno rilevate e valutate le caratteristiche relative all’organizzazione e raccolti elementi utili per una proposta di consulenza